Category Archives: In evidenza

Insieme ce la faremo

Cari genitori/tutori degli alunni del Liceo Bottoni,

 

i partecipanti alla Commissione Salute si sono riuniti il giorno 28 settembre con la Dirigente dott.ssa Mezzatesta, per fare il punto della situazione dopo circa due settimane dall’inizio delle lezioni, in seguito al lock down che abbiamo vissuto da marzo di quest’anno.

Con tutte le problematiche che conosciamo quando si riprende l’attività didattica, per mancanza di docenti, di personale, ecc. si è aggiunta anche la gestione della convivenza dei ragazzi a scuola con la necessità di evitare il diffondersi del virus Covid-19.

A questo proposito ricordiamo che è stato istituito un Protocollo Anti Covid (PAC) che la scuola ha pubblicato sul registro elettronico e sul sito della scuola, che vi invitiamo a leggere e rispettare.

Il rispetto di tali semplici regole permetterà ai nostri ragazzi di poter frequentare il maggior tempo possibile a scuola, invece che a casa e doversi accontentare della Didattica a distanza (Dad). Sappiamo benissimo che le lezioni seguite direttamente in classe hanno più efficacia di quelle seguite su un monitor di computer o sullo schermo di un tablet.

La Commissione Salute raccomanda di attenersi alle indicazioni del protocollo, in caso di sospetto contagio: rimanere a casa in isolamento, in via precauzionale; consultare il proprio pediatra o il medico di famiglia e seguire le indicazioni fornite dallo stesso; avvisare esclusivamente la Dirigente dell’assenza. In caso di successivo accertamento della positività del soggetto comunicare alla Dirigente la situazione, la quale applicherà le indicazioni ricevute alla ATS competente.

La positività del ragazzo o di un famigliare non è e non sarà mai discriminante!!!

Proteggiamo noi stessi e chi ci sta vicino da questi falsi pregiudizi.

Dall’inizio dell’anno abbiamo ricevuto conferma di casi positivi tra gli studenti e i loro famigliari, alcuni dei quali non avendo rispettato il protocollo, hanno costretto classi complete a rimanere a casa in quarantena preventiva per 14 giorni.

La gestione di questa particolare situazione sociale nazionale dipende anche da noi, dal nostro comportamento; collaboriamo con le istituzioni, rispettiamo e facciamo rispettare il protocollo.

TUTTI insieme ce la possiamo fare.

Durante l’incontro con la Dirigente ci è stato comunicato che sono in previsione due incontri, uno per i docenti ed una per i ragazzi, con il Prof. Massimo Galli, Direttore e Responsabile Malattie Infettive presso ASST Fatebenefratelli e Sacco, per portare maggiore informazione su come trattare questa pandemia. Anche la Commissione Salute vorrebbe proporre al Prof. Galli o un componente del suo staff un incontro con le famiglie per tale scopo.

Inoltre si è sottolineato anche l’importanza dello Sportello Psicologico per il supporto ai ragazzi nel rientro a scuola dopo il lock down e nella gestione di questa nuova situazione di convivenza scolastica con distanziamento sociale e rispetto delle direttive per la sanificazione personale e degli ambienti.

 

Ricordiamo che prima di uscire di casa va provata la febbre ai ragazzi, se hanno un malessere generale, raffreddore, mal di testa o dolori intestinali consultiamo il pediatra o il medico di famiglia.

 

Insieme ce la faremo.

Comunicato ai genitori

A seguito dei contatti avuti con la Dirigente per avere un aggiornamento sulla situazione scolastica a due mesi dall’inizio della fase di emergenza, condividiamo le risposte ricevute:

 

  • La “gestione dei debiti e del loro recupero a fine anno scolastico”: i recuperi in itinere ci saranno a partire da settembre nelle forme e nei modi indicati dal Ministero e adottati dal Collegio Docenti;
  • le “modalità del rimborso delle spese sostenute per le gite scolastiche”: è in corso il rimborso delle gite scolastiche. L’Amministrazione ha definito e sta rimborsando la quota anche per i corsi extrascolastici (vd. PET) non conclusi, per la parte non effettuata.
  • l’“organizzazione dei consigli di classe e comunicazione verso le famiglie” continua in remoto per la riprogrammazione didattica.
  • le “misure adottate dal liceo per l’assegnazione di pc/tablet alle famiglie che ne sono sprovviste durante il periodo dell’attività didattica a distanza” sono state messe in atto con la strumentazione in possesso della scuola: gli alunni stessi, i genitori hanno chiesto e ottenuto in prestito dei laptop, gli insegnanti hanno dato indicazioni delle difficoltà e sono state prese svariate iniziative, ivi compreso il prestito personale da parte di qualche insegnante per studenti fuorisede al fine di non costringerli a venire a scuola a ritirare il PC o l’acquisto volontario e personale di qualche SIM in caso di difficoltà di connessione;

 

I docenti possono comunicare con le famiglie in remoto, con telefonate, con colloqui ove richiesti e la Preside è disponibile a scuola tutti i giorni al mattino, escluso il sabato per tutte le comunicazioni richieste.

Coronavirus. Attivo un servizio di supporto agli adulti per il benessere di bambini e ragazzi in difficoltà

È attivo un servizio di supporto telefonico gratuito per genitori, insegnanti ed educatori che hanno a che fare con bambini e adolescenti in difficoltà, ideato dalla cooperativa E.D.I. – Educazione ai diritti dell’infanzia e dell’adolescenza ONLUS – in collaborazione con l’associazione Ponte e il Comune di Milano – Municipio 8.

Rimandiamo alla pagina del Comune di Milano per i dettagli:

https://www.comune.milano.it/-/coronavirus.-attivo-un-servizio-di-supporto-agli-adulti-per-il-benessere-di-bambini-e-ragazzi-in-difficolta

 

Condividere la rete WiFi di casa

Il Comitato Genitori siamo sempre rimasti in contatto con la Dirigenza e con il Corpo Docente per affrontare questa situazione particolare di isolamento che le nostre famiglie stanno subendo a cause del Corona-Virus.

Siamo ottimisti e siamo certi di riuscire a superare anche questo momento difficile.

Alcuni genitori hanno chiesto alla Dirigenza se si era pensato di prestare i tablet e i computer della sala informatica a quei ragazzi che ne fossero sprovvisti per poter fare le lezioni a distanza, e qui di seguito divulghiamo la risposta e una richiesta da parte della Dirigente Scolastica:

Noi (come scuola, n.d.r.) da parte nostra abbiamo già approntato e stiamo continuando a farlo un “prestito” device… la cosa più complicata riguarda invece i servizi internet e, in qs senso il Municipio 8 sta costruendo una “rete” di volontariato che consiste nell’apertura in ogni condominio delle reti wireless individuali ai vicini…

Laddove sono arrivate segnalazioni la scuola ha cercato soluzioni…

Il problema più banale ma ugualmente importante è quello della “contemporaneità” dei collegamenti.

Proprio per questo, a differenza di altre scuole, continuo a sollecitare i docenti per collegamenti “fuori orario” o non necessariamente in streaming.

Credo infatti che limitare le videocall a degli incontri di chiarimento lasciando le spiegazioni a video, presentazioni, appunti o quant’altro permetta una migliore fruibilità per i ragazzi.

Inviterei in tal senso i genitori a non farsi prendere dal trip della diretta streaming e nello stesso tempo inviterei voi a indirizzare le richieste “serie” che possano contenere il digital divide alla scuola stessa.

Io sono a scuola tutti i giorni dal Lunedì al venerdì dalle 8.00 alle 13.00 e sono ovviamente contattabile via mail... (preside(at)liceobottoni.gov.it)

Vi ringrazio se potete divulgare questa possibilità di relazione positiva…

Ecco quindi la nostra richiesta e qui di seguito il volantino del Consiglio di Zona 8 che riporta l’invito a condividere la propria linea Internet con i vicini di casa, #andràtuttobene se restiamo uniti anche se distanti; limitiamo il divario digitale (digital divide, per gli anglofoni) ed aiutiamoci a restare in contatto.

Giovanni Pinzan