Osservatorio Voti – a.s. 2016/17

Si occupa di rilevare annualmente l’andamento delle valutazioni dei ragazzi negli scrutini di Giugno e Settembre (studente/materia/classe), al fine di proporre analisi statistiche per singola classe e complessive e di mettere in evidenza eventuali significative differenze di valutazione fra classi parallele.

 

ATTIVITA’ A.S. 2016/17

Dopo un anno di pausa, dovuta alla scarsa disponibilità di Genitori nella commissione e ad altrettanto scarsa disponibilità dei docenti e di riscontri concreti da parte della Scuola, durante questo anno l’attività dell’Osservatorio voti è ripartita alla grande. Sono stati inseriti tutti i voti degli ultimi due anni, sistemati alcuni problemi tecnici e il  giorno 25 Febbraio la Commissione si è incontrata col Prof Ricci.

Abbiamo presentato la piattaforma e mostrato tutte le possibilità di elaborare i dati. Il riscontro è stato più che positivo: l’analisi dei dati elaborati consente di evidenziare immediatamente  alcune difformità di valutazione, che rappresentano  uno dei punti critici della scuola, già emersi dal primo rapporto di Autovalutazione (2014-15) . Abbiamo quindi fornito a preside e vicepreside le credenziali di accesso. La possibilità, da noi suggerita, di associare il nome dei docenti (in chiaro o in codice) alle diverse classi resta ancora un tabù: ci viene detto che i docenti sanno che classi hanno o hanno avuto…

La piattaforma è stata presentata dal Prof Ricci durante l’ultimo Collegio Docenti. Solleciteremo a breve un riscontro più specifico, con l’indicazione di eventuali altre necessità di elaborazione.

E’in via di definizione il trasferimento della piattaforma su uno spazio web a completa disposizione dei Genitori (attualmente è ospitata sul server di un ex genitore della scuola)

Cosa vorremmo fare:

Da sempre il nostro desiderio è stato quello di avere una Commissione mista, con la partecipazione dei docenti, nella quale discutere delle criticità e difformità che emergono nelle valutazioni dei ragazzi: per un certo tempo così è stato ma ci siamo accorti che il primo ostacolo è che il tema della valutazione è un grosso problema in primo luogo tra i docenti, se ne parla poco già al loro interno, il confronto  con i genitori viene considerato un’indebita interferenza anche quando fatto con spirito collaborativo.

Questa atteggiamento ci sembra faccia parte di quella “rigidezza” e scarsa disponibilità al dialogo della componente docenti che abbiamo individuato nella riunione del Comitato come uno dei punti penalizzanti la scuola.

Ci proveremo ancora. Questo rimane un obiettivo per il prossimo anno. Forse in questo discorso potrebbe in parte rientrare il discorso BES, per quanto concerne la valutazione.

Nel breve termine credo che possiamo estrarre alcune elaborazioni dello scorso anno scolastico e chiedere l’ok della Presidenza a metterle sul nostro sito.

Laura M.