Monthly Archives: maggio 2017

E’ TEMPO DI CONSUNTIVI

Un anno scolastico sta per finire, è tempo di consuntivi e di riflessioni.

Una bella squadra di genitori ha portato avanti l’attività delle sei commissioni confermate in Assemblea ad inizio anno, dedicando tempo ed energie per supportare il Bottoni e realizzare iniziative per gli studenti, in collaborazione con gli insegnanti.

Diversi i progetti realizzati, tra cui l’ormai consueta tavola rotonda di orientamento in uscita per gli studenti delle classi quinte, la seconda edizione dell’iniziativa “Il Valore dei Soldi” con Banca Etica, che ha coinvolto le terze classi in una serie di incontri a tema economico, l’incontro/lezione sulla realizzazione di un sito web, in occasione delle Giornate dell’Arte, solo per citarne alcuni.

Abbiamo supportato la scuola durante le giornate aperte, nelle attività legate al programma di alternanza scuola/lavoro, e nelle attività per la salute dei nostri ragazzi.  Inoltre, per la prima volta una commissione mista genitori e insegnanti,  in collaborazione con i consigli di classe, ha predisposto un piano didattico personalizzato per ciascuno studente con bisogni educativi speciali.

Si è completata la realizzazione di un software, con l’inserimento dei dati, per lo studio statistico dei voti finali, le cui credenziali per l’utilizzo sono state fornite alla dirigenza.

E’ stato fatto molto. Si sarebbe potuto fare di più? o meglio? Sarà un tema per l’anno prossimo.

Un grande ringraziamento a tutti i genitori che hanno contribuito con pazienza ed entusiasmo alla realizzazione di queste e altre iniziative, agli insegnanti che hanno collaborato con noi, al personale ausiliario e alla dirigenza che è stata sempre disponibile nei nostri confronti e che in più di un occasione ha riconosciuto la presenza dei genitori nella scuola come un valore aggiunto.

Dopo 8 anni di Bottoni, di Comitato Genitori e Consiglio di Istituto, anch’io finalmente dovrei prendere la maturità. Auguro agli studenti il raggiungimento di tutti i traguardi e aspirazioni che stanno loro a cuore e alle famiglie di sostenerli in questo percorso, anche attraverso una presenza attiva nel Comitato Genitori. Un caro saluto a tutti.

Andrea Pusca

Presidente Comitato Genitori

IL VALORE DEI SOLDI

Anche quest’anno è stata realizzata con successo l’iniziativa con Banca Etica che ha coinvolto le classi terze del liceo Bottoni. Quattro gli incontri organizzati da Mauro Mussin, che ringraziamo per l’impegno, con il Gruppo Iniziative Territoriali di Banca Etica.
cover
Il percorso proposto ai ragazzi è stato progettato in modo da dare la possibilità di fare un’esperienza personale e consentire loro di porsi in modo critico nei confronti della finanza e del modo in cui le informazioni sull’economia vengono trasmesse dai media.
Queste le attività realizzate con gli studenti.
.
1. I giochi delle banche – 30 gennaio 2017
“I giochi delle banche” è uno strumento progettato e realizzato da Banca Etica che descrive in modo semplificato il funzionamento delle banche nei confronti dei risparmiatori, di come le scelte dei risparmiatori abbiano conseguenze sulla qualità della vita della società nel suo complesso e di come sia difficile ottenere informazioni sui settori di investimento delle banche stesse.
I ragazzi sono stati suddivisi in due gruppi di classi. Ciascun gruppo è stato ulteriormente suddiviso in due sottogruppi, uno a formare 8 banche e un altro a formare 7 “famiglie”. Per ogni turno di gioco, ciascuna famiglia doveva decidere in quale banca depositare i propri risparmi ottenendo un interesse variabile in funzione della banca prescelta. Alla fine del turno venivano conteggiati i guadagni complessivi e i “punti qualità della vita” ottenuti o persi a seconda che l’investimento avesse portato più benessere e meno disuguaglianza per la società (ovvero l’insieme delle famiglie) oppure no.
Per entrambi i gruppi di classi sono stati svolti solo 4 turni del gioco (che può arrivare anche a 10) e si sono approfonditi alcuni aspetti, come la trasparenza bancaria, l’investimento in paradisi fiscali, l’investimento in iniziative economiche di sostegno ai più deboli.
L’incontro è stato condotto da un gruppo di soci di Banca Etica del GIT di Milano

2. Media ed Economia –  28 febbraio 2017

Si è trattato il tema di come i media affrontano l’economia. Per primo è stato proiettato il video “the crisis of credit visualized” (https://youtu.be/bx_LWm6_6tA) in inglese con sottotitoli in inglese: si tratta di un video animato che spiega in 10 minuti in modo simpatico ed accattivante alcuni concetti particolarmente complessi, come il meccanismo dei CDO, che sono all a base della crisi finanziaria del 2008. Sempre su questo tema si sono proiettati alcuni spezzoni del film “La grande scommessa (the big short)”, in particolare quelli dove si evidenzia che il credito è stato dato a persone “sub-prime” (con la scena in cui Mark Baum intervista una spogliarellista e scopre che ha diversi mutui per diverse proprietà).
Sul tema delle speculazioni finanziarie si è poi tentato di simulare la scena finale di “Una poltrona per due (trading places)” in cui Winthorpe e Valentine sbancano i Dukes operando nel mercato dei futures del succo d’arancia concentrato. Sono state formate alcune squadre di investitori, di cui una aveva le istruzioni dei Dukes (comprare subito a qualunque prezzo prima che il rapporto sul raccolto delle arance venisse divulgato) e un altro quelle di Whintorp e Valentine (aspettare a vendere dopo l’annuncio e poi ricomprare quando il prezzo è crollato senza comprare dai Dukes).
L’incontro è stato tenuto da Mauro Mussin

3. Disuguaglianza e fiscalità: incontro con Oxfam Italia – 11 aprile 2017

Oxfam Italia è una ONG che opera nel campo della promozione sociale e della lotta alla disuguaglianza economica e alla povertà. Il primo tema trattato è stato proprio quello del significato di disuguaglianza e delle conseguenze sociali della disuguaglianza. Si è poi spiegato come Oxfam esegua delle campagne di sensibilizzazione del “policy makers” e faccia attività di lobbying, portando ad esempio l’iniziativa “Even it up”. Si è quindi parlato di giustizia fiscale e di quali siano i meccanismi che le grandi aziende multinazionali usano per eludere le imposte nei paesi, facendo il caso concreto del commercio delle banane. A questo proposito si sono anche riprodotti due simpatici video realizzati da oxfam che spiegano l’equità fiscale attraverso il comportamento di un coinquilino (https://youtu.be/BASCQBdiky0) o con un esagerato sovrapprezzo del caffè (https://youtu.be/mp7L6n9c_TQ)
L’incontro è stato tenuto da Mikahil Maslennikov di Oxfam per tutte le classi.

4. Competizione o cooperazione? – 2 maggio 2017

In questo incontro le classi sono state separate in due gruppi. Si è quindi proposto un gioco in cui si è dapprima formata una giuria attraverso una selezione per merito (competizione) poi si sono selezionate due squadre che dovevano vedere alcuni video e dare una loro opinione sul video (cooperazione) e sugli argomenti in esso trattati. Il punteggio della squadra era attribuito dalla giuria e dal pubblico (competizione).

I video proposti sono stati tratti dal sito realizzato a cura di Daniel Tarozzi (www.italiachecambia.org) e hanno mostrato alcune iniziative di “nuova economia (il negozio passamano di Bolzano, l’esperienza di Devis in Carnia, il workers buyout di Fail in Emilia Romagna) e alcuni spezzoni di un intervento di Sebastiano Barisoni (che aveva partecipato all’iniziativa dello scorso anno) sul significato della crisi finanziaria e del nuovo paradigma economico che si è creato, sulla necessità di serietà in economia e sulla neo-sobrietà.

L’incontro è stato tenuto da Mauro Mussin.
Mauro M.

Alternanza Scuola/Lavoro – a.s. 2016/17

La Commissione supporta il liceo nella fase di ricerca delle strutture o società pubbliche o private che potrebbero essere disponibili ad ospitare gli studenti per un periodo di formazione.

ATTIVITA’ SVOLTA NELL’A.S. 2016/17

L’attività della commissione è iniziata ai primi di novembre con un incontro con i docenti coinvolti nell’attività di orientamento. Dagli insegnanti ci è stato fornito un documento che illustrava le modalità operative, la situazione esistente ed una scheda di valutazione per l’azienda, da compilare alla fine dello stage.

Abbiamo attivato successivamente i nostri canali verso i genitori del Bottoni per la ricerca di aziende che potessero offrire opportunità agli studenti di un’esperienza lavorativa esterna. Sono maturati alcuni contatti (per la verità, pochi), ma non abbiamo informazioni riguardo i genitori che si sono poi rivolti direttamente alla presidenza o agli insegnanti referenti.

La gestione dei contatti segnalati e di tutte le attività connesse è stata poi seguita dagli insegnanti incaricati senza ulteriori coinvolgimenti da parte nostra.

Ad inizio aprile ’17 la prof. Galliana ha inviato alla commissione un riscontro sull’alternanza (che sintetizziamo di seguito):

Per quanto riguarda la collocazione degli studenti fra TERZE e QUARTE agli stage siamo a posto: gli stage sono in via di svolgimento a parte quelli presso le università che slittano a giugno. Più avanti faremo un bilancio delle attività sia da parte degli studenti e sia nostro come Commissione. Alcuni contatti – fra quelli che ci ha indicato – hanno funzionato benissimo vedi UCIMU con il quale abbiamo collaborato e sperimentato la loro proposta in una classe terza (3C): due settimane fa i gruppi di lavoro hannno presentato il loro prodotto alle aziende che hanno partecipato e i risultati sono stati molto apprezzati! Speriamo che il prossimo anno si possano stabilire veri contatti per progettare percorsi con le aziende UCIMU. Il contatto che non ha funzionato nonostante ripetute mail e telefonate è stato con il Trivulzio. Siamo ancora in attesa di ricevere il progetto visionato per completare la documentazione.

Insieme all’altra collega – Laura Bertè, Vice-preside e Preside stiamo preparando una proposta per le classi quinte del prossimo anno. Appena definita meglio la proposta Le farò sapere.

Colgo l’occasione della riunione del Comitato Genitori per segnalare qualche mugugno e dissenso giunto a noi da parte di genitori e studenti infastiditi dal fatto che alcuni stage siano nel mese di giugno. Università  Statale  ha infatti spostato quest’anno gli stage a giugno e le date erano state comunicate più di un mese fa, quindi con preavviso. I tutor scolastici sono presenti e disponibili.
Del resto il MIUR nelle diverse note e chiarimenti interpretativi su ASL ribadisce che non esistono limiti.

Abbiamo cercato di sezionare le proposte interessanti come quelle con il COSP – Università statale – che quest’anno fa gli stage a giugno: con loro collaboriamo già dallo scorso anno e i progetti risultano interessanti e validi. Ci hanno confermato le candidature più di un mese fa quindi con largo anticipo.
Discorso diverso per la Bicocca – facoltà scientifiche – che seleziona di più i candidati e quest’anno ha diluito notevolmente le date degli incontri spalmandole nel mese di giugno non in modo continuativo. Ne terremo conto di questo per le candidature per il prossimo anno.

Dario M.

Orientamento – a.s. 2016/17

Il Comitato Genitori supporta le attività di orientamento in uscita del Liceo organizzando annualmente una tavola rotonda, con professionisti affermati in diversi settori, rivolta agli studenti delle classi quinte.

Senza titolo-1

Il giorno 11 febbraio 2017 si è svolto, per il quarto anno consecutivo, l’incontro:

Università e mondo del lavoro: il futuro si costruisce nel presente.

Professionisti affermati nei diversi ambiti lavorativi condividono le proprie esperienze con gli studenti del quinto anno.

La tavola rotonda, organizzata dal Liceo Scientifico Piero Bottoni, in collaborazione con il Comitato Genitori, si colloca fra le iniziative di orientamento in uscita per le classi quinte.

Scopo di questa attività è quello di incontrare alcuni professionisti, laureati in discipline tecnico/scientifiche e non, verso le  quali potrebbero essere interessati i diplomati di un liceo scientifico.

Ogni relatore ha raccontato il suo percorso di studio e la sua esperienza personale di inserimento nel mondo del lavoro, fornendo agli studenti la sua personale opinione su perché e come affrontare gli studi universitari.
L’intento è stato quello di fornire spunti di riflessione ai ragazzi riguardo la scelta del percorso universitario a cui iscriversi, sulla base delle loro personali inclinazioni e delle opportunità lavorative che si potrebbero presentare loro, terminati gli studi.

All’esposizione dei professionisti, è seguito un’ampia discussione, in cui i ragazzi hanno potuto rivolgere domande ai relatori e approfondire alcune tematiche che hanno ritenuto di particolare interesse.

Al termine dell’incontro è stato distribuito agli studenti un questionario, relativo al loro gradimento dell’iniziativa. I risultati sono stati positivi: come nelle edizioni precedenti, oltre i tre quarti degli studenti ha ritenuto interessante/utile l’incontro. Sono stati inoltre raccolti commenti e suggerimenti da parte dei ragazzi,

Queste indicazioni risulteranno sicuramente utili per migliorare ed adeguare il formato dell’incontro, che il Liceo e il Comitato Genitori intendono riproporre per il prossimo anno.

Gianni F.

Gruppo di Lavoro per l’Inclusività – a.s. 2016/17

Il Gruppo ha il compito di individuare, monitorare e sostenere gli studenti che, per le ragioni più diverse, si trovino ad avere dei Bisogni Educativi Speciali.

Fanno parte dei BES, ad esempio, gli studenti disabili, quelli con certificazione DSA (dislessici, disgrafici, disortografici, discalculici); gli studenti con altre tipologie di disturbi evolutivi. Ne fanno parte anche gli studenti stranieri con svantaggio linguistico e quelli che, per motivi vari (salute, psicologici), possono andare incontro, anche temporaneamente, a difficoltà particolari e possono avere necessità di accedere al servizio dell’istruzione domiciliare “scuola in ospedale”.

ATTIVITA’ A.S. 2016/17

Quest’anno per la prima volta, grazie anche al lavoro del Gruppo per l’Inclusione, tutti gli studenti con Bisogni Educativi Speciali hanno ottenuto un proprio Piano Didattico Personalizzato, concordato e sottoscritto dalle famiglie e da tutti gli insegnanti dei consigli di classe. È un grande risultato per il Liceo Bottoni che segna però soltanto il punto di partenza. Occorre infatti ora monitorare la situazione e vigilare affinché quanto prescritto dai PDP trovi effettiva applicazione nel lavoro quotidiano di tutti i ragazzi. Si è infatti osservato che in alcune situazioni, malgrado le prescrizioni, resistono rigidità e preconcetti che impediscono la corretta applicazione delle misure compensative e dispensative.

È importante allora segnalare ai componenti del GLI eventuali difficoltà e i problemi che si possano incontrare.

A tale fine si è pensato di predisporre una mailing list che includa, oltre ai membri del GLI, tutte le famiglie dei ragazzi BES. Sarà, nel pieno rispetto della privacy di ognuno, uno strumento prezioso per la circolazione delle comunicazione e la segnalazione dei problemi. Verrà richiesta anche alle famiglie dei nuovi studenti, all’atto dell’iscrizione, l’autorizzazione ad essere inseriti nella mailing list che può davvero diventare uno strumento fondamentale per il sostegno a ragazzi e famiglie.

L’ultima parte dell’anno vedrà i membri del GLI impegnati nelle attività di accoglienza degli studenti in entrata, con la raccolta di diagnosi e segnalazioni e la somministrazione del test di italiano agli studenti con passaporto straniero che si terrà, come lo scorso anno, nel mese di giugno.

Si vuole con questa comunicazione anche invitare le famiglie ed i ragazzi che ancora non l’avessero fatto a comunicare il proprio nome e indirizzo mail per l’inserimento nella mailing list.

Claudia P.

Osservatorio Voti – a.s. 2016/17

Si occupa di rilevare annualmente l’andamento delle valutazioni dei ragazzi negli scrutini di Giugno e Settembre (studente/materia/classe), al fine di proporre analisi statistiche per singola classe e complessive e di mettere in evidenza eventuali significative differenze di valutazione fra classi parallele.

 

ATTIVITA’ A.S. 2016/17

Dopo un anno di pausa, dovuta alla scarsa disponibilità di Genitori nella commissione e ad altrettanto scarsa disponibilità dei docenti e di riscontri concreti da parte della Scuola, durante questo anno l’attività dell’Osservatorio voti è ripartita alla grande. Sono stati inseriti tutti i voti degli ultimi due anni, sistemati alcuni problemi tecnici e il  giorno 25 Febbraio la Commissione si è incontrata col Prof Ricci.

Abbiamo presentato la piattaforma e mostrato tutte le possibilità di elaborare i dati. Il riscontro è stato più che positivo: l’analisi dei dati elaborati consente di evidenziare immediatamente  alcune difformità di valutazione, che rappresentano  uno dei punti critici della scuola, già emersi dal primo rapporto di Autovalutazione (2014-15) . Abbiamo quindi fornito a preside e vicepreside le credenziali di accesso. La possibilità, da noi suggerita, di associare il nome dei docenti (in chiaro o in codice) alle diverse classi resta ancora un tabù: ci viene detto che i docenti sanno che classi hanno o hanno avuto…

La piattaforma è stata presentata dal Prof Ricci durante l’ultimo Collegio Docenti. Solleciteremo a breve un riscontro più specifico, con l’indicazione di eventuali altre necessità di elaborazione.

E’in via di definizione il trasferimento della piattaforma su uno spazio web a completa disposizione dei Genitori (attualmente è ospitata sul server di un ex genitore della scuola)

Cosa vorremmo fare:

Da sempre il nostro desiderio è stato quello di avere una Commissione mista, con la partecipazione dei docenti, nella quale discutere delle criticità e difformità che emergono nelle valutazioni dei ragazzi: per un certo tempo così è stato ma ci siamo accorti che il primo ostacolo è che il tema della valutazione è un grosso problema in primo luogo tra i docenti, se ne parla poco già al loro interno, il confronto  con i genitori viene considerato un’indebita interferenza anche quando fatto con spirito collaborativo.

Questa atteggiamento ci sembra faccia parte di quella “rigidezza” e scarsa disponibilità al dialogo della componente docenti che abbiamo individuato nella riunione del Comitato come uno dei punti penalizzanti la scuola.

Ci proveremo ancora. Questo rimane un obiettivo per il prossimo anno. Forse in questo discorso potrebbe in parte rientrare il discorso BES, per quanto concerne la valutazione.

Nel breve termine credo che possiamo estrarre alcune elaborazioni dello scorso anno scolastico e chiedere l’ok della Presidenza a metterle sul nostro sito.

Laura M.

Commissione Salute – a.s. 2016/17

Si occupa di studiare e realizzare progetti per il benessere psicofisico degli studenti.

Studia e pianifica con la docente referente progetti educativi sulla salute mentale e fisica degli studenti da proporre alla scuola. I progetti sono rivolti sia agli studenti sia alle famiglie. Studia  opportunità di incontro e di confronto per i genitori e studenti incentrate su tematiche di droga, bullismo e difficoltà nell’apprendimento.

———————————————————

ATTIVITA’ A.S. 2016/17

Questo il dettaglio delle attività programmate e realizzate nel corso dell’anno scolastico, suddivise per classi:

Classi prime progetto “Decodifica la violenza” – dal bullismo al rispetto delle donne, tenuto da esperti AIED – consultorio familiare. È stato molto apprezzato dai ragazzi.

Intervento sul bullismo tenuto dai nostri ed. tra pari.

Classi seconde: interventi degli ed. tra pari sulla prevenzione delle dipendenze ed educazione sessuale.

Partecipazione allo spattacolo teatrale “Fuori misura”: una lezione interattiva che prende spunto da Leopardi per parlare del disagio giovanile.

Le seconde ABCF andranno il 31 maggio all’Anteo per un progetto sulla prevenzione del fumo, a cura della fondazione Veronesi.

Classi terze: settimana bianca.

Classi quarte: spettacolo teatrale “L’arte della menzogna” sulla difficoltà degli adolescenti di corrispondere alle aspettative.

Classi quinte: corso di primo soccorso (in attuazione in questi giorni) e progetto donatori di sangue (a breve).

È sempre attivo lo sportello di ascolto al mercoledì.

Paola P.

Commissione web – a.s. 2016/17

La Commissione si occupa della redazione e dell’aggiornamento del sito web del Comitato, della produzione di articoli e newsletter, e della messa a punto degli strumenti informatici necessari per il supporto alle altre commissioni.

—————————————————–

Anonimo

ATTIVITA’ A.S. 2016/17

La commissione web in quest’anno scolastico ha provveduto al mantenimento del sito, al suo aggiornamento periodico, all’inserimento di articoli e pagine di comune interesse, alla produzione e alla diffusione di avvisi e newsletter per mantenere viva l’informazione con le famiglie.

Ha un patrimonio di circa 350 indirizzi mail forniti volontariamente dalle famiglie della scuola con cui è in grado di comunicare.

La commissione è stata chiamata quest’anno a partecipare attivamente alle Giornate dell’Arte per un incontro/lezione con gli studenti sugli aspetti relativi alla realizzazione di un sito internet e, in particolare, sulle caratteristiche e il funzionamento della piattaforma WordPress, in vista del rifacimento del sito della scuola (vedi news in homepage).

Il sito della scuola andrà rifatto quanto prima. E’ un progetto che vedrà coinvolti alcuni insegnanti, coordinati dal vicepreside, un gruppo di genitori della Commissione e alcuni studenti. A Tale proposito si sono già tenuti diversi incontri, tra i genitori della commissione e gli insegnanti, per porre le basi per il rinnovamento del sito.

AP

IL COMITATO ALLE GIORNATE DELL’ARTE

Come lo scorso anno gli studenti del Bottoni, in collaborazione con gli insegnanti del liceo, hanno organizzato “Le Giornate dell’Arte”, tenutesi il 5 e 6 maggio di quest’anno. Alle consuete attività curricolari sono state proposte agli studenti attività alternative, di approfondimento e di discussione sui vari temi di attualità.

studenti

Il Comitato Genitori è stato coinvolto, in quest’occasione, per un incontro/lezione con gli studenti sugli aspetti relativi alla realizzazione di un sito internet e, in particolare, sulle caratteristiche e il funzionamento della piattaforma WordPress, in vista del rifacimento del sito della scuola che dovrebbe veder coinvolte, sia nella fase di progettazione che di gestione, tutte le componenti del liceo.

In cattedra, per l’occasione Andrea Omboni e Andrea Pusca, della commissione web, che hanno relazionato sull’argomento ad una quarantina di studenti presenti in aula.

AP